IndietroIndietro
AvantiAvanti
Slider
Avviso

Avviso importante: Il mercato di Forte dei Marmi è solo in piazza Marconi a Forte dei Marmi e non fa trasferte in nessuna città d’Italia

Una parte del mercato si sposta.

Dunque ci siamo: da domani mattina, 7 novembre, lo spostamento dei quarantasei banchi di vendita del celebre mercato settimanale del mercoledì mattina, sarà realtà. I banchi abbandoneranno così per alcuni mesi la pinetina centrale di piazza Marconi (che il maltempo rende sempre più impraticabile) e si trasferiranno lungo via Matteotti, nel tratto da via Vittorio Veneto adiacente la piazza del mercato, fino all’incrocio con via Padre Eugenio Barsanti, questo per permettere l’avvio dei lavori di risistemazione dell’area di piazza Marconi.

Questa ubicazione, naturalmente, impone una nuova disciplina viabilistica per tutti i mercoledì fino al 27 marzo, dalle ore 6.30 alle 15. In particolare sarà istituito in via Matteotti, nel tratto compreso tra piazza Marconi e via Barsanti il divieto di transito e sosta con rimozione forzata, da ambo i lati, eccetto che per i veicoli autorizzati del mercato.
Inoltre, al fine di poter far stazionare i veicoli adibiti a servizio Taxi e istituire le fermate degli autobus in servizio urbano ed extraurbano verrà istituito il divieto di sosta con rimozione forzata sul viale della Repubblica interno (di fronte all’albergo La Datcha sul lato mare) ad eccezione delle automobili del servizio taxi; il divieto di sosta con rimozione forzata sugli stalli di viale Italico (nei pressi del ristorante “La Barca”) e sugli stalli del viale Italico (nello spazio dell’ex distributore di carburante) ad eccezione dei veicoli del servizio autobus e il divieto di sosta con rimozione forzata eccetto i taxi in piazza Garibaldi lato sud, subito dopo lo spazio destinato alle operazioni di carico e scarico dell’Hotel Elbano.
Insomma da domattina, per poco meno di cinque mesi, il mercato cambierà almeno in parte la sua configurazione, in modo da consentire la risistemazione dell’area di piazza Marconi e risolvere così un problema di praticabilità che va avanti da anni.